venerdì 18 gennaio 2013

A cura del CCISS

 Alzi la mano chi, viaggiando in auto con la radio accesa, non è mai incappato nelle INFO SUL TRAFFICO. Avete presente Onda Verde e Isoradio? A me capita spesso di ascoltarle quando sono al volante. E a furia di sentirle è nata in me la convinzione che leggano sempre le stesse notizie, vecchie di anni: "............Sul tratto Roncobilaccio-Barberino di Mugello auto in coda in direzione Firenze, vento forte sulla A10 Genova-Ventimiglia, blocchi sulla Salerno-Reggio Calabria, rallentamenti sulla Faenza-Cesena......" 
Che sia un nastro registrato negli anni '80 che mandano in onda tutti i giorni?
Mah!
Certo che da questi scenari da notiziario autostradale radiofonico si potrebbero trarre sceneggiature per film tra horror e tragicomico.




presenta



Buon   Viaggio! 




"Blocchi sulla A3 Salerno- Reggio Calabria........."


Automobilisti a passo di lombrico a causa dei lavori di ammodernamento dell'autostrada,  la cui costruzione è stata avviata mezzo secolo fa ma, stranamente, risulta ancora incompleta (si sa che aggirare le bocche vulcaniche risulta essere lavoro molto complesso!). Non mancano però gli inguaribili ottimisti che, giusto per riempire il tempo e non pensare all'incubo che stanno vivendo, improvvisano bancarelle di ogni tipo lungo le decine di chilometri di automobili in fila.




"Nel tratto Roncobilaccio-Barberino di Mugello traffico rallentato per un incidente tra mezzi pesanti, si transita su carreggiata ridotta......"


Su quella zona si addensano strane e misteriose leggende; uomini spariti dentro un tunnel spazio-temporale (a carreggiata ridotta) e perennemente in coda pure lì. Terrori extraurbani e vampiri assetati di sangue, mostri e assassini, comparsa di strane creature mitologiche, evanescenti forme di vapore stradale, scorci di gran canyon............Uhuhuhuhuh!!.....(Oddìo! Le sirene di Ulisse con i loro richiami......ah no, è la sirena della Polstrada).




Sulla A10 Genova- Ventimiglia si segnala vento forte all'uscita dalle gallerie........


Qui si aprono umani scenari apocalittici: un groviglio indistinto di corpi, donne e uomini, aggrappati gli uni agli altri, che ad ogni raffica di vento sventolano contro il cielo come bandierine impazzite. Uomini e macchine volano via come tanti Batman, ovviamente con la loro Bat-mobile........."Un invito alla prudenza per chi si mette in viaggio." 



Code alla barriera di Milano Est e sulla tangenziale ovest........ 


Sempre sulla tangenziale ovest, mai una volta sulla est o sulla nord. Che vi devo dire, si vede che la movida milanese è tutta concentrata lì, vuoi mettere com'è figo l'happy hour sulla tangenziale?




Sulla A22 del Brennero formazione di una coda di 4 km in direzione nord tra Vipiteno e il valico del Brennero.....

...............Bufera di neve in atto (obbligo di catene a bordo o pneumatici da neve), lupi affamati discesi da impervie vette innevate si aggirano tra i 150 Tir incolonnati alla frontiera. L'abominevole uomo delle nevi, bloccato da sei ore alla frontiera a bordo di un Suv, tenta di aprirsi un varco tra l'interminabile fila di mostri di lamiere, odore di gomma, camionisti imbufaliti.  Un'espressione di terrore appare sul suo volto nel momento in cui, all'uscita da una galleria che immette finalmente in territorio austriaco, trova ad attenderlo un'orda di neonazisti armati di bastoni che lo vogliono menare perchè la sua auto non è dotata di impianto GPL!



"E' quindi tutto per questa edizione........"


A cura del CCISS -Viaggiare informati.



Hanno collaborato alla sceneggiatura:

Polizia Stradale

ANAS
ACI 
AISCAT
AUTOSTRADE PER L'ITALIA
RAI 
Carabinieri.




Personaggi in ordine di apparizione:




Colonne di automezzi


Uomini e Donne

 (sembra impossibile , ma provate a digitare "uomini e donne" sui motori di ricerca.......il genere umano non esiste!)


L'inventiva dei calabresi


I Vampiri

I Mostri 

Le sirene della Polstrada

La movida milanese

I lupi affamati

I camionisti

L'abominevole uomo delle nevi

I neonazisti 
(dei Mitici Blues Brothers!)



The End





24 commenti:

  1. Grandiosa Marshall!!!
    E' proprio così.
    Ciao:)
    Lara

    RispondiElimina
  2. Io le odio, le radio. In macchina, rigorosamente cd. E quando me le impongono in qualche sala d'aspetto (brutta musica, pubblicità odiosa, notiziari cantilenosi, deejay che ragliano, ascoltatori in collegamento telefonico anche peggio), vorrei avere un'arma con cui distruggere la cassa che diffonde un tale scempio... :-))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti anch'io ascolto i cd, ma non so perchè quando parte Onda Verde il cd si blocca e si sintonizza in automatico. Forse c'è qualche modo per evitarlo ma non so quale!

      Elimina
  3. :'D
    Sei un genio :'D
    Grazie per la Blues Brothers citazione, è uno dei miei film preferiti ^^
    E comunque, sì, si tratta sicuramente di un nastro registrato, ne sono convinta anche io. E fra l'altro mi strombazza nell'orecchio, quando meno me lo aspetto e canticchio sulle note del cd prescelto per il viaggio, cosa che proprio non sopporto!
    Anche le indicazioni del traffico sul Grande Raccordo Anulare di Roma sono sempre le stesse, ormai potresti citarle a memoria... Anzi, secondo me il traffico in certe zone, esisteva già prima della costruzione del Raccordo! "Traffico tra Boccea e Trionfale in direzione centro" Nnnno! Ma dai??? Non se l'aspettava nessuno! °O°'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, i Blues Brothers non si discutono!! :)

      Elimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Stefanover se per mondo intendi Terra concordo che sia una, ma gli ecosistemi terrestri sono molteplici, oltre che vari e strettamente legati tra loro. Un esempio: la perdita di grandi predatori, in particolare di lupi, nell’emisfero settentrionale, ha causato un aumento sproporzionato di grandi erbivori come alci e cervi: questo contribuisce ad uno squilibrio degli ecosistemi e non aiuta a mitigare gli effetti del riscaldamento globale. Infatti il grande numero di erbivori minaccia la biodiversità e la salute di alberi e piante utili a tamponare la produzione di gas serra del pianeta. In questo senso sono da intendersi le parole "funzione" e "mondo".

      Elimina
    2. http://gaianews.it/ambiente/perdita-di-grandi-carnivori-minaccia-salute-degli-ecosistemi-19340.html#.UPw8rmes-5U

      Elimina
  5. questo post è mitico, sto ancora ridendo

    RispondiElimina
  6. Bellissimo questo post che pare surreale. Da parte mia, che sono datata, ricordo il termine " partenza intelligente", ormai può adattarsi solo ai carpentieri bergamaschi che svicolano le tangenziali milanesi, di automobilisti svegli alle 3/4 del mattino per trovarsi tutti in fila con le valigie sul tetto dell'auto in coda al casello con il denaro contante. ciao

    RispondiElimina
  7. Simpatico questo tuo post.
    Evidentemente quelli erano, sono, e temo sempre saranno, i punti più critici della circolazione autostradale.
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. .....ne ho approfittato per riderci un pò ;)

      Elimina
  8. Non mi stupirei se si trattasse di un nastro registrato...ormai non mi stupisco più di nulla, sigh!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse dovremmo riprendere a stupirci...nonostante i tempi che corrono!

      Elimina
  9. Ciao Marshall, che bel...anzi che brutto film, sarebbe ora che la "produzione" cambiasse il copione!!
    Io non viaggio molto in autostrada, ma le poche volte che mi è capitato..beh, è proprio raro che tutto fili via liscio!!
    Complimenti per il post..molto avvincente!!
    Buona giornata, un abbraccio!
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti dirò...mai una volta che abbia fatto quella dannata tangenziale ovest senza ritrovarmi in colonna! Si, sarebbe davvero ora di cambiare copione!! Un abbraccio a te!

      Elimina
  10. Ah ah, saranno due anni che non sento notizie del traffico italiane, e non sono cambiate di una virgola! Che ridere e, subito dopo, che tristezza!

    RispondiElimina
  11. Non viaggio moltissimo in auto...ma per quel poco che conosco questo blog illustra pienamente i vari intoppi che purtroppo si subiscono.
    Sei sempre molto originale nel tuo postare.
    VOlevo inoltre ringraziarti per la tua testiomianza sul mio blog.grazieee Marshall...sei d'oro. ciaooo

    RispondiElimina
  12. Grazie che mi fai iniziare la giornata sorridendo...e brava la nostra regista horror-tragicomica! Certo anch'io incappo in Onda verde o Isoradio quando faccio viaggi lunghi (cioè rare volte in un anno) e la cantilena sembra sempre la solita. L'elenco dei collaboratori (Anas, AISCAT, ACI ecc...) mi fa sempre venire in mente il programma di Fiorello-Baldini: era decisamente meglio ascoltare le loro di INFO. Ciao Marshall, buoni viaggi in compagnia della tua ironia!

    RispondiElimina